Lago di Garda
I sapori della nostra terra
Home - Sponda Bresciana - Sponda Trentina - Sponda Veronese - Dove Dormire Sei in: Prodotti Tipici del Garda

Coregone il Pesce del Lago

Il CoregoneIl coregone conosciuto anche col nome di lavarello, appartiene alla famiglia dei salmoidi.
Dire che sia un prodotto tipico del Garda non è esatto, difatti questo pesce di lago che è stato introdotto agli inizi del Novecento, più precisamente nel 1918. Oggi, non solo è il pesce simbolo del lago, ma è anche diventato la specie ittica più popolosa del Benaco.

Onnipresente nelle sagre paesane è il protagonista assoluto in tutte le tavole dei ristoranti gardesani.

Coregonus Lavarectus:
Il coregone è un pesce di lago molto pregiato, la consistenza leggera della sua carne bianca e la quasi totale assenza di spine, lo rende un piatto particolarmente saporito e appetitoso, per nulla grasso e facilmente digeribile, per questo si è conquistato un posto d'onore nella cucina locale.

Il coregone, amplifica incredibilemente il suo sapore, quando il lago è particolarmente ricco di plancton, questo fa si che ci sono delle annate in cui il sapore di questo pesce si esalta.

Servito in tavola:
Il menù è decisamente ampio, ma prende il soppravvento cotto alla brace, è così che il coregone esprime il meglio di sè. Preparato al barbecue con un goccio d'olio extravergine del Garda è una delizia mangiarlo.

Servito caldo con olio crudo, completa l'opera una salsina composta da capperi, prezzemolo e aglio.

In molte località del garda viene servito con una salsa di alborelle, ottenuta soffriggendo nell'olio uno spicchio d'aglio e le alborelle in salamoia.

Passione per il Coregone:
Consigliamo una singolare ricetta facile da realizzare con protagonista il coregone per 4 persone.
Ingredienti: 4 filetti di coregone, 200 g di centrifugato di frutto della passione, 5 g di olio d'argan.
Tra i fornelli: centrifugare i frutti della passione aggiungendo 30 g di zucchero di canna e l'agar, fare bollire il tutto per circa 3 minuti mescolando il composto. Al termine raffreddare in acqua e ghiaccio.
Pulire gli asparagi, sbollentarli in acqua bollente salata per circa 5 minuti, raffreddarli in acqua e ghiaccio, frullarli aggiungendo 50 g di acqua di cottura e 60 g di olio extra vergine d'oliva del Garda, sale e pepe quanto basta.
Cuocere i filitti di coregone a vapore, aromatizzando l'acqua di cottura con timo, rosmarino, cannella e buccie di limone.
Impiattare: disporre alla base del piatto la crema di frutto della passione, poi la crema di asparagi, infine aggiungere i filetti di coregone salato e pepato e condire il tutto con un filo d'olio d'argan.

Lago di Garda è un sito di promozione del territorio gardesano, la riproduzione è vietata - Mappa del Sito - info@lagodigarda - Informativa Cookie
Lago di Garda Informazioni su Facebook Lago di Garda su Twitter Lago di Garda Info sul canale di You Tube