Lago di Garda
I sapori della nostra terra
Home - Sponda Bresciana - Sponda Trentina - Sponda Veronese - Dove Dormire Sei in: Prodotti Tipici del Garda

Le limonaie del Garda

Limonaie del GardaSulla sponda bresciana del Garda, più precisamente nel tratto occidentale del lago da Salò a Limone, sono ancora presenti le vecchie limonaie.
Un tempo mercato fiorente che esportava i preziosi agrumi in tutta Europa. Oggi rimangono le tracce evidenti dei caratteristici terrazzamenti, qualcuno diventato museo, altri trasformati in incantevoli abitazioni che sono sorte sulle ceneri delle vecchie limonaie.

Gargnano fu il più grande centro di produzione di limoni del Garda, ma già un secolo prima, quando Goethe arrivò a Limone sul Garda, venne colpito da questi “giardini” che costeggiano il lago.

L'ecomuseo della limonaia:
Grazie ad un progetto di riqualificazione, alcune vecchie limonaie, sono ritornate a vivere e diventati musei come: la limonaia del Castèll del XVIII secolo e la meravigliosa limonaia al Prà de la Fam. Entrambe incastonate nel Parco dell’Alto Garda bresciano e considerate il vero gioiello di questa riserva naturale.

Particolarmente suggestiva la limonaia al Prà de la Fam, situata ai margini della strada panoramica 45 bis, in località del comune di Tignale.
Restaurata una prima volta nel 1985, il grande progetto di riqualificazione avviene più tardi e termina nel 2012, uno sforzo di oltre 400mila euro da parte della Comunità montana e del comune di Tignale che hanno permesso di far rivivere questo gioiello sia dal punto di vista agronomico che turistico.
Al suo interno sono coltivate, con metodi tradizionali, circa settanta specie di piante di limone oltre a cedri, aranci, amari, mandarini e bergamotti.

Lago di Garda è un sito di promozione del territorio gardesano, la riproduzione è vietata - Mappa del Sito - info@lagodigarda - Informativa Cookie
Lago di Garda Informazioni su Facebook Lago di Garda su Twitter Lago di Garda Info sul canale di You Tube