Lago di Garda
Informazioni località bresciane
Home - Sponda Bresciana - Sponda Trentina - Sponda Veronese - Dove Dormire

Storia di Desenzano del Garda

Castello di DesenzanoAlcuni scavi condotti verso la fine del XIX secolo portarono alla luce palafitte risalenti all'età del bronzo confermando così le tesi sull'occupazione del luogo già dall'età preistorica. La sua fondazione però risale all'epoca romana poi contesa tra Brescia e Verona nel medioevo, passando nel 400 sotto il dominio di Venezia che ne fece un florido centro commerciale grazie alla importante posizione urbanistica.
È stato nell'antichità un importante centro di scambio grazie al suo porto e alla posizione strategica che ne facilitava gli scambi commerciali. Desenzano fu un punto di riferimento non solo per l'italia ma per tutta l'Europa da nord a sud, che nel corso dei secoli ne favorì lo sviluppo economico commerciale.

La parte alta della città, chiamata Capo La Terra, è di epoca medievale, dominata dallo splendido castello a torre merlata che fu ricostruito nei secoli sino al 1.400. La parte bassa, risalente al 1.500, si mostra al lago con i suoi splendidi e caratteristici vicoli, con un centro elegante (Piazza Malvezzi) e il Porto Vecchio.

Tra i palazzi di maggior rilievo va annoverato sicuramente Palazzo Todeschini che prende il suo nome dal costruttore bresciano Giulio Todeschini. È uno splendido edificio ad arcate che ospita tutt'ora importanti mostre temporanee.

Il Duomo. Situato nella piazza omonima e cela al suo interno preziosi dipinti di Andrea Celesti, Giambattista Tiepolo e Zenon Veronese.

Il castello. Risalente al medioevo e restaurato successivamente, accoglie durante la stagione estiva concerti e spettacoli teatrali.

Il museo archeologico.
Cela al suo interno mosaici e reperti di antiche epoche (IV Secolo a.C.).

La villa romana. Un importante complesso, costituito per lo più da ruderi, risalente al IV secolo d.C.

La torre di San Martino della Battaglia. Costruita nel 1878 sul colle San Martino (a 10 km dal centro di Desenzano in località San Martino della Battaglia) è alta 74 metri e al suo interno si conservano dipinti di Vittorio Bressanin dedicati alla storia del risorgimento, un macabro ossario e numerose testimonianze storiche interessanti da visitare. Oltre al fatto che questa escursione ci permette di visitare l'entroterra gardesano, su e giù tra dolci colline di vigneti e campi agricoli. Perfetti che chi ama fare jogging o una scampagnata in bicicletta per un pic nic con tutta la famiglia.
Lago di Garda è un sito di promozione del territorio gardesano, la riproduzione è vietata - Mappa del Sito - info@lagodigarda - Informativa Cookie
Lago di Garda Informazioni su Facebook Lago di Garda su Twitter Lago di Garda Info sul canale di You Tube